NarniToday

Nuova zona a traffico limitato, accese le telecamere: ecco tutte le zone interessate

Narni, fino al 1 agosto niente multe poi tra un mese scatteranno le sanzioni a carico dei trasgressori. Il sindaco De Rebotti: migliorare la qualità della vita e aumentare la sicurezza

Accesi i varchi elettronici a “guardia” della zona a traffico limitato del centro storico di Narni. Le telecamere avranno un periodo di pre-esercizio di 30 giorni, fino al 1 agosto, senza multe da parte della polizia municipale che effettuerà i controlli.

La ztl è stata così suddivisa: la ztl 1 comprende l’area tra piazza Cavour, porta della Fiera con accessi da piazza Garibaldi “Arco del Duomo” e via porta della Fiera. La ztl 2 comprende la zona a monte della S.S. 3 Flaminia, con accessi da via XX Settembre, via della Pigna, vocabolo dell’Arco, via S. Croce, via Aspromonte;

Le telecamere funzioneranno nei giorni feriali da mezzanotte alle 7 e dalle 19 alle 24 e nei giorni festivi da mezzanotte alle 7 e dalle 10 alle 24.

Durante tutto il periodo di pre-esercizio, fa sapere il Comune, varrà il divieto di ingresso ai non autorizzati, negli orari indicati. Gli agenti della polizia municipale controlleranno e individueranno gli eventuali trasgressori senza tuttavia procedere a sanzioni ma soltanto ad avvertimenti e spiegazioni, mentre dal 1 agosto, allo scadere dei 30 giorni, saranno le telecamere dei varchi a rilevare automaticamente le infrazioni. Le eventuali inosservanze dei varchi, quando accesi, saranno perseguite con sanzioni amministrative.

L’amministrazione comunale ha anche rivolto un invito a tutti gli aventi diritto che non sono in regola con i permessi per l’accesso alla ztl, a sanare la loro posizione durante il periodo di pre-esercizio. “In special modo – spiegano dal Comune - si invitano coloro che hanno un permesso per disabilità, a comunicare al comando di polizia municipale la targa del mezzo associato al loro permesso, così da inserire i dati nel nuovo sistema ed evitare spiacevoli imprevisti o contestazioni”.

“Si è deciso di percorrere questa strada – afferma il sindaco, Francesco De Rebotti - per cercare di migliorare la qualità della vita del centro storico, per rendere la nostra città più accogliente anche nei confronti dei numerosi turisti che usufruiscono della nostra città in orario tardo pomeridiano e serale”.

Migliorare la qualità della vita anche nel non subire le aggressioni delle automobili – prosegue il sindaco - soprattutto in certe fasce orarie che non permettono una fruizione corretta e a volte non permettono neanche il passaggio dei mezzi di sicurezza”. Sempre De Rebotti sottolinea poi le funzioni di sicurezza anche per il controllo delle zone monitorate, “perché – spiega - anche a varchi spenti le telecamere registrano e vanno quindi ad integrarsi con il sistema di videosorveglianza già presente sul nostro territorio a disposizione delle forze dell’ordine. Dopo questo primo periodo di funzionamento dei varchi – osserva infine - riusciremo a comprendere, a fare un bilancio e a vedere se questo sistema, organizzato in questo modo, ha funzionato o come potrebbe essere migliorato anche con la possibilità di cambiamento e ampliamento degli orari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiori d’arancio per Samanta Togni, il “sì” a Narni il 15 febbraio: ecco le pubblicazioni di matrimonio

  • Inquinamento a Terni: “Leucemie, linfomi, tumori, melanomi: eccesso di morti per tutte le cause”

  • Cospea Village, via libera al secondo piano: più negozi e nuovi posti di lavoro

  • Lutto nella medicina sportiva ternana: è scomparso Italo Pieramati

  • Dramma sfiorato, camion perde le ruote che finiscono contro un'auto

  • Terni, nella strada del sesso fra trans e prostitute: "Ecco con cosa combattiamo ogni giorno"

Torna su
TerniToday è in caricamento